HUB1 - Cittadinanza e Costituzione

Referente: Prof.ssa Maria Gabriella Faggioni

L'HUB 1 promuove, attraverso l'azione dei CdC, la riflessione e gli interventi mirati alla costruzione di una scuola inclusiva, dove ogni studente si senta parte integrante di una comunità nella quale si perseguono obiettivi condivisi, ma in cui la pluralità e la differenza sono considerati un valore e una risorsa per tutti. Ciò viene perseguito sia attraverso la didattica laboratoriale sia attraverso percorsi artistico-espressivi anche in orario extracurricolare.
Particolare attenzione viene rivolta all'accoglienza e all'integrazione degli alunni non italiani e agli studenti con certificazione H, DSA o che rientrino nel quadro dei BES, intervenendo anche con piani di lavoro personalizzati.
Attraverso lo sportello del CIC (Centro Informazione e Consulenza), con la consulenza di un esperto esterno, in sinergia con i CDC e le famiglie, si interviene sul disagio psi-cologico e sociale di studenti in difficoltà per favorirne il successo scolastico o accom-pagnarne un eventuale riorientamento.
Inoltre, l'HUB 1 sostiene lo sviluppo di comportamenti responsabili nella comunità civile (per es., la sicurezza stradale, cultura giuridica, intercultura ed educazione alla salute) e la diretta partecipazione degli studenti ad esperienze di cittadinanza attiva.

La Funzione Strumentale dell'Area della Cittadinanza coordina un gruppo di lavoro che si occupa di:

Area inclusione e Bisogni Educativi Speciali
Docente: Prof.ssa E.Sampaolo

Gruppo di Lavoro per l'Inclusione (GLI):
Prof.ssa L.Alessandri, Prof.ssa M.G.Faggioni, Prof. E.Mancuso, Prof. F.Ramalli Prof.ssa E.Sampaolo

Formazione ai docenti nell'ambito dei BES
Docente: Prof. Francesco Ramalli
• rilevare il numero degli alunni con certificazione H e DSA e relative problemati-che;
• redigere/revisionare il Piano per l'Inclusione (PAI)
• mettere a disposizione dei Coordinatori dei Consigli di Classe idonei Piani Edu-cativi personalizzati ed individualizzati per favorire la scelta delle misure di-spensative e compensative da adottare nelle diverse situazioni.

Centro di Informazione e Consulenza (C.I.C.) ed educazione alla salute
Docenti coinvolti: Prof.ssa P.Cannavò, Prof.ssa E.Cafissi, Prof.ssa M.G.Faggioni, Prof.ssa E.Sampaolo
Esperta esterna: Dott.ssa Laura Remaschi
Offrire agli alunni dell'Istituto ed alle famiglie in difficoltà un servizio di ascolto, anche con il supporto di uno specialista esterno, per favorire il successo scolastico degli alunni o accompagnarli verso un eventuale riorientamento. Tutti gli interventi di ascolto e consulenza sono svolti seguendo il Protocollo di Istituto.

Peer Tutoring
Prof.ssa Aicha Helifa
• offrire sostegno ai ragazzi in difficoltà attraverso un'attività di peer tutoring po-meridiana rivolta agli studenti del primo biennio.

Accoglienza ed integrazione degli alunni stranieri
Prof.ssa Lorenza Alessandri- Prof.ssa Aicha Helifa- Prof.ssa Gabriella Faggioni - Prof.ssa Fiorella Menna
• favorire l'inserimento di alunni stranieri e seguire il loro processo di integrazione all'interno dell'istituto;
• curare i percorsi di alfabetizzazione e consolidamento della lingua italiana.
Per rispondere ai bisogni degli alunni stranieri non italofoni si rende necessaria l’attivazione di interventi di didattica personalizzata. Nel primo periodo dell’anno scolastico è auspicabile un intervento di circa 8 ore settimanali da dedicare all’italiano L2 impegnando gli studenti per due ore al giorno per una durata di 3-4 mesi prevedendo la rotazione delle discipline quando gli studenti sono impegnati nei laboratori linguistici, in orario curriculare Si deduce che i corsi di lingua a causa del numero ridotto di ore previste, rappresentano solo uno dei nodi strategici dell’intervento. Il modello di insegnamento prevalente in Europa di L2 è quello inte-grato nel quale svolgono un ruolo centrale le interazioni quotidiane con i pari.
L’accoglienza degli alunni stranieri, a partire dal loro ingresso a scuola, avviene principalmente in tre fasi:
- rilevazione iniziale delle competenze linguistiche secondo il Quadro Comune Europeo di riferimento per le Lingue (Consiglio d’Europa 2002);
- rafforzamento delle competenze linguistiche L2 e delle competenze cognitive e meta-cognitive per l’apprendimento, imparando l’italiano per studiare, ma impa-rando l’italiano studiando; tutti i docenti sono impegnati come facilitatori del processo di apprendimento e di insegnamento, facendo uso di tutte le risorse disponibili, comprese quelle digitali;
- sviluppo continuo e restituzione in cui ogni alunno, italiano o straniero, con l’utilizzo della nostra lingua coglie nuove opportunità fra culture diverse che convivono nello stesso contesto.

Scuola in Ospedale ed Istruzione domiciliare
Prof.ssa Eliana Cafissi
• offrire ai ragazzi impossibilitati per un certo periodo a frequentare la scuola per motivi di salute, un servizio in grado di aiutarli a raggiungere obiettivi minimi al fine di limitare l'insuccesso scolastico.

Scuola Sicura
Prof.ssa M.G.Faggioni e Prof. F.Ramalli
• offrire in collaborazione con enti istituzionali, quali la questura e la prefettura, percorsi didattici formativi sulle tematiche del Cyberbullismo e sicurezza in rete, dell'uso di alcool e droghe e su temi di legalità.

Gruppo Musica
Prof.ssa Patrizia Cannavò e Prof. Gabriele Gerini
• coordinare il gruppo musicale formato da studenti dell'Istituto, mediante un'at-tività che coniughi la valenza educativa del lavorare in gruppo, condividendo gli stessi obiettivi, e quella formativa dell'espressione artistica. Favorire, nell'ottica della promozione dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro, la collaborazione con associazioni esterne quali la Fondazione "Paolo Grassi-La voce della Cultura" di Milano e l'associazione teatrale "Maria Ausilia Sasso A.M.A." di Firenze.


Docenti coinvolti: Prof.ssa V.Anedda e Prof. G.Bortolini
• organizzare le elezioni dei rappresentanti dei genitori e degli alunni nei Consigli di Classe, dei rappresentanti dei genitori e degli alunni nel Consiglio di Istituto, dei rappresentanti degli studenti nella Consulta Provinciale e dei rappresentanti degli studenti come grandi elettori nel Parlamento Regionale degli Studenti;
• collaborare con la segreteria per la definizione della procedura e lo sviluppo delle circolari;
• coordinare l'attività procedurale con gli Studenti per la gestione dei seggi e gli scrutini;
• assistere alle votazioni, alle riunioni per le verbalizzazioni, gli scrutini e la pub-blicazione degli esiti.

Non ci sono articoli in questa categoria. Se si visualizzano le sottocategorie, dovrebbero contenere degli articoli.

Bussola della Trasparenza  

Utilizziamo soltanto cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito Ulteriori informazioni