La 3 MM visita l’O.C.E.M. - 4 maggio 2017

Oltre ad una varietà di attività seminariali di alcune aziende presso l’I.T.I.S. “A. Meucci”, la III^ Meccanica e Meccatronica, insieme ai proff. A. Fossati e C. Regina, è stata ospite (dalle ore 9.00 alle 13.20) di una medio-piccola e dinamica azienda meccanica: l’O.C.E.M. sita a Firenze sud.

Gr. III B 291
La prima bella e positiva impressione? La calorosa e gentile accoglienza del gruppo-classe Meucci – frutto anche dei proficui rapporti intrattenuti nel corso dell’anno sc. ’16-’17 dal prof. Fossati; inoltre la prontezza nella munizione di D.P.I., attinenti appunto alla sicurezza di tutto il gruppo.
Il centro della creazione dell’azienda, è quella di macchinari per la produzione di piastrelle e mattonelle, la cui domanda proviene da “tutto il mondo” anche se al momento le maggiori committenze provengono dal Medio Oriente.


L’O.C.E.M. ha una lunga storia e memoria che prende avvio nel 1926, tuttavia il salto tecnico- qualitativo-quantitativo (…) avviene subito nel II° dopoguerra e, soprattutto con il “boom economico” degli anni 1950-’60.
I segni delle tecniche raffinate sono palpabili e visibili attraverso la visione di qualche macchina utensile auto-costruita.


La dimensione dell’azienda è di 67 addetti; ha una sua strutturazione logistica degli spazi, versa molta attenzione alla sicurezza, al “clima relazionale” del team, ne è un segno la presenza di una psicologa del lavoro nell’ambito della sezione dedita alle “risorse umane”.


Tutto un insieme di ingredienti tecnologici, tecnici, ingegneristici, della qualità delle risorse umane permetto loro anche le politiche produttive del “just in time” (o anche produzione flessibile secondo una determinata tempistica).


Il tecnico sig. Crocchini C. ha fatto da guida mostrando una grande disponibilità, passione e minuziosità descrittiva insieme alla sig.ra Pepe G. (addetta alle risorse umane, con alcuni specificazioni sulla sicurezza nell’ambito del lavoro e la sottolineatura dell’importanza della comunicazione) ci hanno guidato mostrando e descrivendo le varie parti, reparti, tecnologie utilizzate e relative macchine utensili prevalentemente C.N.C. (a controllo numerico).

n. 1. Macch. Utens. AutoProdotta 3303


Lodevole, ricca e proficua la minuziosa descrizione della realtà aziendale O.C.E.M., da parte del sig. Crocchini, connotata da una grande passionalità comunicativa ed un gran senso di appartenenza che ha suscitato empatia ed un intenso ascolto da parte di tutti i ragazzi nell’ampio arco di tempo. Inoltre, ha sottolineato una varietà di aspetti che attengono al ruolo del lavoro nel corso della vita dell’uomo (così come l’esistenza di una “malsana flessibilità” dello stesso), la sicurezza come prevenzione di incidenti e cura della risorsa umana, della competenza tecnica come della comunicazione, dell’ascolto e della relazionalità costante nell’ambito aziendale ai fini della determinazione di un lavorare in team, oggi sempre più basilare; “comunicare sempre”, verso e tra tutti all’interno dell’azienda, questo è stato lo slogan/auspicio espresso dal sig. Crocchini nel durante della visita.


I ragazzi hanno osservato in diretta la completezza dei disegni-progetti corredati di tutto l’occorrente (quote, tolleranze,…) per avviare la relativa produzione dell’oggetto. Una ulteriore sottolineatura è avvenuta nella esposizione del reparto collaudo e controllo la cui importanza il sig. Crocchini l’ha sintetizzata nel “tutto ciò che non misurate misura voi” (implicazione estesa all’azione di ogni singolo lavoratore).

n. 2 Macch. Ut. modificata 03314La ricchezza dei contenuti emersi durante la visita hanno riguardato aspetti didattici, teorici e pratici che vengono trattati nell’arco che va oltre il triennio specialistico. Una lode va ai ragazzi per la loro costante e silenziosa attenzione.


Prof. Cosimo Regina

Bussola della Trasparenza  

Utilizziamo soltanto cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito Ulteriori informazioni