Dopo i saluti del Prof. Fabio Mancini, Segretario Regionale vicario SNALS-Confsal, interviene il Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale Toscana, Dott. Domenico Petruzzo, che introduce uno dei nodi strategici attorno al quale Istituzioni Scolastiche, Sindacati, Imprese e i territori lavorano per realizzare nuovi processi di formazione e apprendimento, nei quali al centro dell'attenzione troviamo lo studente. L'Alternanza Scuola Lavoro, come metodologia didattica curriculare fornisce un'opportunità notevole per avvicinare due mondi, ancora troppo lontani, Scuola e Impresa, in virtù del superamento di una visione della realtà per compartimenti stagni e basata sulla mera divisione tra sapere teorico e saper fare. Un diverso modus operandi che tenta la rottura con il passato e che stimola il cambiamento dei docenti proiettandoli verso contesti fatti per lo più da relazioni pubbliche fondamentali per la realizzazione di processi di crescita e di valorizzazione di tutta la comunità, non solo quella scolastica.

Interviene poi il Dirigente Scolastico Valerio Vagnoli il quale mette in luce, come in virtù delle caratteristiche storiche, artistiche ed economiche del nostro paese, alcune categorie di Istituti Scolastici risultano avvantaggiati nella realizzazione della co-progettazione tra Scuola e Impresa, per cui si rende sempre più necessario condividere e diffondere le buone pratiche già avviate. Ricorda inoltre come l'ASL possa essere attuata in molteplici scenari e in modalità diverse, anche alla luce di nuove opportunità che paradigmi come il Service Learning stanno delineando.

I lavori continuano con l'intervento del Direttore generale Confsalform il quale presenta il portale Scholars-job, come opportunità di incontro per studenti, imprese e scuole. Si tratta di una piattaforma che fornisce ai 3 attori uno strumento per l'individuazione e le gestione delle necessità reciproche. Il portale, nato per favorire la realizzazione dei percorsi di Alternanza, ha già permesso a diverse imprese, a conclusione dei tirocini formativi attuati con le Istituzioni Scolastiche, di proporre assunzioni agli studenti. Il portale oltre a fornire strumenti di lavoro e formativi per gli studenti e per i tutor, sia scolastici sia aziendali, fornisce inoltre un cruscotto di geo- localizzazione per il "mercato" delle competenze. Diversi sono i momenti che la piattaforma operativa è in grado di gestire dalla fase conoscitiva a quella formativa in una cornice continua di monitoraggio gestita dai tutor.

Chiude il convegno l'intervento dell'Assessore Regionale Cristina Grieco con una riflessione sul mercato del lavoro e sulle opportunità formative che proficue sinergie possono creare.

In questa fase, come Istituto A.Meucci, si rende pertanto necessario visionare la piattaforma, valutarne l'applicabilità nel nostro contesto e procedere poi con l'eventuale diffusione a tutti gli attori coinvolti. Può essere una risorsa ulteriore a quelle già presenti per favorire la realizzazione di percorsi di ASL con le classi terze. Infatti, nonostante la progettazione di attività di ASL incontri resistenze dal lato impresa, dovute soprattutto alla considerazione sulla giovane età degli studenti, questi possono creare terreno fertile per la nascita di percorsi di apprendistato, a partire dalla classe quarta, finalizzati alla formazione e all'occupazione dei giovani.

Invito pertanto i referenti di indirizzo della nostra Scuola a prendere visione della piattaforma, http://www.scholarsjob.com/#/pages/signup, nonché a rendersi disponibili quanto prima con lo scrivente e con la prof.ssa Laura Ulivi, Responsabile del Monitoraggio e della Rendicontazione Alternanza Scuola Lavoro, per discutere dell'eventuale adozione dello strumento e di ogni azione necessaria alla sua comunicazione e diffusione, a studenti e territorio. E' a tutti noto, che nonostante gli sforzi di buona parte degli stakeholders dell'Istituto siano spesso notevoli, purtroppo in alcune situazioni il problema principale resta la comunicazione tra i soggetti interessati e quindi la mancata conoscenza delle opportunità che possono nascere in divenire.

Come docenti e come Istituto abbiamo quindi il dovere, non solo giuridico ed universale, ma sopratutto esistenziale, di promuovere ogni azione necessaria a garantire il successo formativo degli studenti nonchè la valorizzazione delle loro capacità e competenze, sempre più necessarie per interagire con un mercato del lavoro in continua evoluzione e ridefinizione per il quale, anche per noi formatori, alle volte risulta difficile giungere a verità assolute e definitive.

Per cui, meglio una testa ben fatta piuttosto che una testa riempita di tante cose!

Firenze, 18/11/2016

Prof. Francesco Ramalli
Resp. Coordinamento organizzativo dei percorsi di ASL

Allegati:
Scarica questo file (convegno_Asl_18_11_2016_.pdf)convegno_Asl_18_11_2016_.pdf[ ]200 kB

Bussola della Trasparenza  

Utilizziamo soltanto cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito Ulteriori informazioni